Siena Ambiente S.p.A.
Pubblica amministrazione

Servizio (o intermediazione del servizio) di prelievo, trasporto, conferimento a impianti autorizzati al recupero di rifiuti non pericolosi: cer 190112 “ceneri pesanti e scorie, diverse da quelle di cui alla voce 190111” prodotti nell’impianto di termovalorizzazione in loc. Foci nel comune di Poggibonsi (SI)

Oggetto: Servizio (o intermediazione del servizio) di prelievo, trasporto, conferimento a impianti autorizzati al recupero di rifiuti non pericolosi: cer 190112 “ceneri pesanti e scorie, diverse da quelle di cui alla voce 190111” prodotti nell’impianto di termovalorizzazione in loc. Foci nel comune di Poggibonsi (SI)
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Criterio del minor prezzo
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 2.310.000,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 2.310.000,00
CIG: 8457227480
Stato: In svolgimento
Centro di costo: GARE, APPALTI E CONTRATTI
Data pubblicazione: 06 ottobre 2020 11:30:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 12 ottobre 2020 15:00:00
Data scadenza: 28 ottobre 2020 19:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • All. 2 - DGUE
  • All. 1 - Domanda di partecipazione
  • All. 3 - Autocertificazione
  • Cauzione - Fidejussione
  • Eventuali documenti integrativi
  • All. 4 - Informativa trattamento dati
  • Art. 13.2 - 7 disciplinare di gara SOLO PER I TRASPORTATORI Dichiarazione bancaria
  • Art. 13.2 - 8 disciplinare di gara SOLO PER L’INTERMEDIARIO: accordi/impegnative con almeno n. 2 imprese di trasporto debitamente autorizzate,
  • Art. 13.2 - 9 SOLO PER L’INTERMEDIARIO dichiarazione di disponibilità di almeno due o più impianti a recupero del rifiuto oggetto
  • Art. 13.3 disciplinare di gara documenti per I CONCORRENTI CON IDONEITÀ PLURISOGGETTIVA E I CONSORZI
  • Documentazione avvalimento
Per richiedere informazioni: Vedi art. 2.2 disciplinare di gara

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

richiedete la domanda di partecipazione in bollo; si richiede di che importo in quanto non indicato nè sul disciplinare di gara nè sul modello della domanda

Risposta:

L'Agenzia delle Entrate con la risposta n. 35 del 2020, avente ad oggetto l"Imposta di bollo sui documenti prodotti nell’ambito dei contratti Pubblici. Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212" ha chiarito che "Relativamente al trattamento tributario da riservare ai fini dell’imposta di bollo alle istanze/dichiarazioni di partecipazione alla procedura di gara, si osserva che l’articolo 3, comma 1, della tariffa, parte prima, allegata al citato DPR n. 642 del 1972, stabilisce che è dovuta l’imposta di bollo, fin dall’origine, nella misura di euro 16,00, per ogni foglio, per le “…Istanze, petizioni, ricorsi (…) diretti agli uffici e agli organi anche collegiali dell’Amministrazione dello Stato, delle regioni, delle province, dei comuni, (…), tendenti ad ottenere l’emanazione di un provvedimento amministrativo o il rilascio di certificati, estratti, copie e simili”. In linea generale, quindi, le istanze dirette ad una amministrazione dello Stato sono soggette all’imposta di bollo fin dall’origine, ai sensi dell’articolo 3, comma 1, della tariffa allegata al DPR n. 642 del 1972, nella misura di euro 16,00, per ogni foglio".

La scrivente Stazione appaltante non rientra tra i soggetti di cui all'articolo 3, comma 1, della tariffa.

Pertanto sulla documentazione da trasmettere NON deve essere applicata la marca da bollo.